Agrigento

Scarica la Guida Viaggio della Sicilia >

Definita da Pindaro, "la più bella tra le città mortali", Agrigento racchiude in modo esemplare gli ingredienti fondamentali della bellezza siciliana: storia, mare e natura.

Un tempo tra i centri che dominavano il Mediterraneo, Agrigento è oggi il capoluogo di una provincia il cui territorio occupa la parte centro-meridionale della Sicilia. La città sorge su una collina a 230 m sul livello del mare e gode di una splendida veduta sulle verdi colline circostanti, colorate da mandorli e ulivi secolari, che scivolano sino alla costa, bassa e sabbiosa.

Agrigento Agrigento Agrigento-San Gerlando

Il centro storico, attraversato dalla via Atenea, l'antica via maestra, è un tortuoso labirinto che ricorda le città nord-africane, ma Agrigento, come molte città siciliane, unisce scorci greci, romani, arabi e normanni. Il miglior modo per immergersi in questa multiculturalità è percorrere le viuzze, attraversare le corti, sostare nelle sue piazze.
Attraversando secoli di storia, incontrerete eleganti palazzi e suggestive chiese, solidi custodi di tesori nascosti, siano essi sfarzose cappelle o chiostri silenziosi.
Tra i tanti edifici religiosi, ricordiamo la Cattedrale di San Gerlando, duomo cittadino, l'Abbazia di Santo Spirito e il suo bellissimo chiostro, la barocca Chiesa di San Lorenzo.

Agrigento-Valle Templi Agrigento-Eraclea Agrigento-Porto Palo

Agrigento è anche nota come la Città dei Templi, per gli imponenti complessi dorici che animano la nota Valle. Dichiarata nel 1997 Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, la Valle dei Templi è senza dubbio la più suggestiva testimonianza della presenza greca in Sicilia.
Nel comune di Cattolica Eraclea troviamo, un'altra importante area archeologica che ospita i resti dell'antica città greca di Eraclea Minoa.

Molti sono i tesori custoditi dall’entroterra, ma anche il tratto costiero agrigentino è tra i più apprezzati dell’isola, perfetto per una vacanza di mare in Sicilia. Ne è il simbolo la bianchissima e spettacolare Scala dei Turchi, ma non lasciatevi sfuggire le distese sabbiose di Porto Palo, San Leone ed Eraclea Minoa.
Quest’ultima è incastonata all’interno della Riserva Naturale di Torre Salsa, area protetta tutelata dal WWF, che custodisce uno dei pochi esempi di ambiente dunale sopravvissuti in Sicilia.

Scarica la Guida Viaggio della Sicilia >