Costa Etnea

Scarica la Guida Viaggio della Sicilia >
Con i suoi oltre 3000 m di altezza, l’Etna domina la costa orientale della Sicilia e ancora oggi ne determina la geografia. L’attività millenaria dell’Etna ha portato alla formazione di un litorale dall’inconfondibile fisionomia vulcanica che va dai sassi neri di Praiola e San Giovanni Li Cuti, alla spettacolare Riviera dei Ciclopi. Dal punto di vista naturalistico, il territorio vanta gioielli impareggiabili, come il Parco dell’Etna, la Riserva naturale Oasi del Simeto, la Valle del Fiume Alcantara e le sue Gole.
 
Incastonata tra cielo e mare, Taormina è la protagonista indiscussa di questo tratto di costa. La perla ionica si erge su una terrazza naturale a 200 metri sul mare con il suo inconfondibile profilo che vede alternarsi colorati palazzi nobiliari, sontuosi giardini mediterranei e i resti di un passato ricco e complesso.
Tra le tappe privilegiate del Gran Tour, Taormina fu meta del pellegrinaggio dei giovani aristocratici di tutta Europa e ancora oggi mantiene un esclusivo tratto culturale.
 
Tra le attrazioni del territorio possiamo annoverare anche la vivace vita notturna, che trova nell’ecclettica Catania un sontuoso palcoscenico. Perla indiscussa del barocco siciliano, la città merita anche una lunga visita diurna.
 
 
Da non perdere nella Sicilia orientale
L’Etna
La Riviera dei Ciclopi
Le Gole dell’Alcantara
 
Dove dormire nella Sicilia orientale
Nell’area dell’Etna troviamo incantevoli country hotel e strutture ricettive ricavate nel cuore di aziende agricole oppure ottenute dal recupero di residenze ed edifici rurali. La suggestiva Taormina propone invece bellissimi hotel di lusso a due passi dal mare.
 
Quando visitare la Sicilia orientale
Scegliete i mesi estivi se intendete trascorrere una vacanza di mare, il resto dell’anno se volete scoprire il patrimonio storico-artistico e naturalistico della Sicilia orientale, senza l’afa dei mesi più caldi.
Scarica la Guida Viaggio della Sicilia >